Arriviamo così all’ultimo giorno del mio weekend a Firenze, il Lunedì di Pasquetta.
E’ una giornata bellissima e passeggiamo un po’ per le vie del centro, tra Piazza della Repubblica e la Piazza del Duomo.
Passerei ore ad ammirare il Duomo di Santa Maria del Fiore, il Campanile e il Battistero, con i loro bellissimi marmi rosa, verdi e bianchi che con il sole risplendono in maniera incredibile!

Ovviamente la coda per salire sulla cupola è lunghissima già dal mattino, ma con la Firenze card avrete una corsia prioritaria e dovrete aspettare solo pochi minuti per salire.
Dovete però prima recarvi alla biglietteria del Grande Museo del Duomo, dove potete ritirare i biglietti per Cattedrale, Cupola, Battistero, Campanile, Cripta e Museo.
La salita sulla Cupola è una cosa incredibile…dopo la prima parte di scale incontrerete due piani di balconi, che vi permetteranno di vedere l’interno della Chiesa dall’alto e di ammirare da vicino gli splendidi affreschi sul soffitto.
Poi attraverso corridoi sempre più stretti, si arriva alla vera e propria “scalata” della Cupola del Brunelleschi, con scalette e cunicoli e pareti visibilmente curve! Una faticaccia….io ero senza fiato!
Ma il paesaggio dalla cima è stupendo! Vedere il tetto del Duomo e il Campanile da quell’angolazione è un’esperienza che vale lo sforzo.

Volendo, si può salire anche sul Campanile di Giotto per vedere la Piazza e il Duomo dall’alto. Io, essendo già salita sulla Cupola e sulla Torre di Palazzo Vecchio, come vi raccontavo qua, ho evitato di salire anche su quello e ho preferito dedicare il tempo alla visita del Battistero e del Museo dell’Opera per ammirare la Pietà di Michelangelo.

Per pranzo ci siamo fermati in un ristorantino con tavolini sulla strada con menù fisso. Devo dire che a Firenze, a differenza di altre città italiane, i prezzi dei locali nelle vicinanze di punti di interesse non sono alti e le porzioni sono più che sufficienti. Mi ha fatto davvero molto piacere e anche per questo mi sento di consigliare Firenze per un weekend fuoriporta!!

A metà pomeriggio dovremo ripartire e tornare a casa, abbiamo ancora un po’ di tempo e decidiamo di fare una passeggiata in Piazza San Marco, e visitare la chiesa di San Marco  il cui priore fu Savonarola.

Passeggiamo ancora un po’ per le vie della città fino a ritornare a Piazza della Signoria a dare un’ultimo sguardo alle statue della Loggia de’ Lanzi e alla Fontana di Nettuno e poi, ritorno alla Tramvia e alla nostra auto, verso casa…

 

Firenze è una città che ogni italiano dovrebbe visitare! Abbiamo così tanti bei luoghi da visitare nella nostra Italia e molto spesso viaggiamo per il mondo, prendendo aerei per un sacco di ore, sogniamo mete esotiche e lontane ma ci dimentichiamo di quanta bellezza abbiamo qua, sotto i nostri occhi, a due passi da noi.
E’ vero, molto spesso è più economico passare tre settimane all’estero che tre giorni in Italia, ma credo comunque che Firenze sia una città con prezzi equi e non gonfiati, alla quale dobbiamo dedicare almeno un paio di giorni della nostra vita!!