Quando ho visitato San Pietroburgo, una delle informazioni che più ho faticato a reperire è stata come ottenere il visto russo in autonomia, senza dovermi appoggiare ad agenzie.
Sicuramente fare il visto per la Russia tramite un agenzia è il metodo più semplice: basta scegliere l’agenzia, spedire i passaporti e pagare un importo di almeno 150€.

Visto Russia, come fare il visto per la russia, visto russo fai da te

Ma se siete viaggiatori senza soldi come me o semplicemente l’idea di buttare danari che potreste usare per farvi un viaggio in più in commissioni varie, allora sappiate che c’è una soluzione più economica, anche se ovviamente vi richiede qualche “sforzo in più”.

Per il mio viaggio a San Pietroburgo ho naturalmente dovuto richiedere il visto russo, ed ho deciso di ottenerlo autonomamente, senza rivolgermi ad agenzie. Questo articolo deriva perciò dalla mia esperienza del 2015, ho provveduto a verificare ed aggiornare i costi, ma se casomai doveste notare differenze, vi invito a segnalarmele.

I cittadini italiani necessitano di un visto per entrare in Russia. Esistono diversi tipi di visti, io ovviamente vi parlerò del visto turistico, necessario per visitare la Russia per un viaggio di piacere.
Questo tipo di visto ha una durata massima di 30 giorni e consente uno o due ingressi, che vanno indicati al momento della richiesta. Il doppio ingresso è accettato solo se durante la permanenza si intende visitare uno dei paesi limitrofi che vanno indicati nell’itinerario.

Visto turistico per la Russia – documenti necessari

Per prima cosa vi servirà una lettera d’invito (visa support letter), che potete richiedere all’hotel dove alloggerete. Spesso chiedono un contributo di circa 15/20€ e voi dovete mandargli una copia dei passaporti e l’indicazione delle date di permanenza in Russia. Generalmente è sufficiente la copia che vi manderanno via mail, non è necessaria la lettera in originale.
Anche se cambierete diverse sistemazioni è sufficiente la lettera d’invito da parte di una delle strutture, preferibilmente la prima, l’importante è far includere tutte le città nelle quali si intende pernottare.
Se non volete contattare l’hotel segnalo HotelsPro , un sito al quale è possibile richiedere la lettera d’invito al costo di 1200 rubli.

Dopodichè avrete bisogno di una polizza assicurativa, ma non tutte le compagnie assicurative sono accettate, dovete usare compagnie russe o compagnie autorizzate. Io ho fatto la Globy Visti di Allianz per poco più di 20€, però non ero riuscita ad acquistarla via internet ma son dovuta andare in agenzia, dove l’ho pagata esattamente il prezzo indicato sul sito.

Una volta in possesso di lettera di invito e assicurazione, compilate la richiesta del visto sul sito del Ministero degli Esteri Russo e prendete appuntamento con uno dei centri VHS Italy (Milano, Verona, Genova, Roma e Palermo).
Prima della mia partenza ho trovato spesso indicazione di recarsi al Consolato o all’Ambasciata. NO!
Non perdete tempo ad andare il Ambasciata o al Consolato per richiedere il visto turistico, vi rimanderanno ai centri VHS, come chiaramente indicato anche sul loro sito.

Il giorno dell’appuntamento presentatevi nell’ufficio scelto (Roma, Milano, Genova, Palermo, Verona. Quest’ultimo è quello scelto da me) con tutti i documenti, il Passaporto, una fototessera e 65€ e avrete il vostro visto in due settimane al massimo.
Se avete necessità di ricevere il passaporto in 1-3 giorni lavorativi potete richiedere l’urgenza ed il costo sale a 100€.

Una volta pronto il visto io sono stata avvisata e sono andata a ritirarlo di persona, sia il mio che quello di mia sorella, presentando la delega. Se dovete richiedere il visto russo anche per altre persone, chiedete comunque conferma al momento della consegna dei documenti se è sufficiente la delega per il ritiro.

Visto Russia, come fare il visto per la russia, visto russo fai da te

Una volta ottenuto il Visto Russo….

Ricordate che una volta arrivati in Russia dovrete richiedere la carta di Immigrazione e registrarvi all’ufficio immigrazione.

La Carta di Immigrazione generalmente vi viene fatta compilare in aeroporto, conservatela CON CURA insieme al Passaporto e ricordate di portarli sempre con voi. I controlli da parte della Polizia Russa sui turisti sono frequenti, sebbene a me non siano mai capitati (ma forse perchè ho viaggiato in periodo di bassa stagione).

Inoltre entro 72 ore dall’ingresso nel paese, dovete provvedere a registrarvi all’ufficio immigrazione. Anche per questa procedura potete chiedere al vostro hotel che potrebbe richiedervi un ulteriore pagamento di 15€. A dire il vero su molti siti dicono che dal 2011 questa registrazione è da fare solamente se si resta più di 7 giorni in Russia, mentre prima era necessaria una volta superate le 72 ore di permanenza.

Visto Russia, come fare il visto per la russia, visto russo fai da te

 

Quando NON serve il Visto russo?

Per visitare la Russia il visto serve QUASI sempre. L’unica possibilità per i cittadini italiani di non dover richiedere un visto è se si visita San Pietroburgo arrivando via nave (ad esempio con una crociera o con un traghetto da Helsinki) per un massimo di 72 ore.

Quanto costa quindi il visto per la Russia?

Ricapitolando, il costo del visto per la Russia, fatto in autonomia, è circa € 100,00
– Lettera d’invito € 15/20
– Assicurazione € 20
– Richiesta al Centro Visti € 65
Rivolgersi ad un agenzia per ottenere il visto russo costa almeno € 150 ma se risiedete lontano dai centri VHS forse risulta conveniente affidarsi ad un agenzia, spedendo i passaporti. Ce ne sono di ottime online.
Spero di essere stata sufficientemente comprensibile e aver risposto a tutti i vostri dubbi, se doveste avere necessità, non esitate a lasciarmi un commento o a contattarmi direttamente, sarò felice di aiutarvi!