Il Monte Fuji innevato ed una distesa dalle mille sfumature rosa ai suoi piedi.

Scattare questa fotografia era una delle mie #100cosedafareprimadimorire e ancora non riesco a credere che l’ho realizzata veramente.

Il Fuji Shibazakura Festival é uno dei tanti eventi floreali che animano la primavera giapponese che inizia con lo sbocciare dei Sakura a fine Marzo e continua con glicini, tulipani, azalee, nemophila….

Un tappeto di muschio rosa, lilla, bianco ricopre il grande prato ai piedi del Monte Fuji dove ogni anno tra Aprile e Maggio si tiene il Fuji Shibazakura Festival.

Quante volte ho visto quelle immagini, quante volte ho desiderato rendere reale quell’immagine, vederla con i miei occhi e lasciarmi avvolgere da quella magia….

La bianca nuvola dei Sakura che riempiva le mie giornate di fine Marzo é stata certo magica, ma quelle mille sfumature di rosa erano un qualcosa che non se ne voleva andare dalla mia testa.
Dovevo vedere quella magia di persona e prima o poi ero certa che l’avrei fatto.

Visitare il Fuji Shibazakura Festival

Dopo vari viaggi in Giappone sempre in estate, dopo essermi trasferita di nuovo in estate, dopo un’attesa di 10 mesi di vita giapponese, finalmente il momento dello Shibazakura Festival è arrivato. Ed io ero lí, pronta ad accoglierlo con il mio sorriso migliore ed il cuore impazzito di gioia.

Su quel bus che mi portava lontano dalla città, su per le strade di tornanti tra le montagne, costeggiando alcuni dei 5 Laghi e sotto lo sguardo vigile del maestoso Fuji-San, contavo i minuti che mi separavano da quella nuvola rosa.

Poi finalmente eccomi arrivata.

Pochi passi e subito il piccolo laghetto circondato di fiori rosa, bianchi e lilla. Sposto lo sguardo e la distesa di colore continua. Intravedo il ponte panoramico, il piccolo Monte Fuji di fiori, le bancarelle di cibo a tema.

Qualche passo costeggiando il lago e all’improvviso la vegetazione si apre e alla mia sinistra appare sua maestà il Monte Fuji. Alto, maestoso, nitido.

Con il suo mantello di neve sulle spalle e la sua perfetta forma concentrica. Così vicino, ma abbastanza lontano da percepirne la grandezza, da lasciare senza fiato.

Sono i giorni della Golden Week e tantissime sono le persone accorse qui per questo evento annuale così incredibile, ma c’è spazio per tutti, ognuno trova un angolino tutto per sè, dove contemplare la magia degli shibazakura e le loro sfumature ipnotiche.

Le perfette aiuole delle diverse sfumature di colore si fondono armoniosamente, in quel perfetto disegno curato tipico dei disegni giapponesi. Aiuole di fiori colorati e fiori blu fanno da cornice al disegno principale, in un quadro perfettamente armonico.

C’è anche la piccola collinetta chiamata Mini-Fuji, perfettamente uguale ed allineata alla maestosa montagna, in un gioco di prospettive e contrasto. L’attesa per la salita sul ponte d’osservazione è ripagata dalla spettacolare visione d’insieme del parco, con le distese rosa riflesse nelle acque del laghetto ed il Monte Fuji sullo sfondo, un’immagine tanto sognata che finalmente prende forma.

Dopo tanta bellezza e i mille click della macchina fotografica, ci si può rilassare immergendo i piedi nella calde acque del footbath (100 yen) o mangiare un dolcetto a tema nella terrazza panoramica, mentre si ammira ancora un po’ quello spettacolo.

Il profumo dello street food pervade l’aria, ma anche per chi si è portato il pranzo al sacco ci sono tavolini ombreggiati dove rifocillarsi, prima di passeggiare tra le bancarelle di souvenir e dare un ultimo sguardo alla magia del Fuji Shibazakura Festival.

Come arrivare ed informazioni utili

Il Fuji Shibazakura Festival si tiene ogni anno tra metà Aprile e fine Maggio con date leggermente variabili a seconda delle condizioni dei fiori. Quest’anno ad esempio si svolge dal 14 Aprile fino al 27 Maggio.

Se possibile, sarebbe meglio evitare di visitare il Fuji Shibazakura Festival nel fine-settimana e durante la Golden Week per trovarlo meno affollato. In alternativa cercate di partire al mattino presto, anche se il momento migliore per fotografare il Fuji è il pomeriggio, quando avrete il sole alle spalle.

Il Fuji Shibazakura Festival non è esteso, in un paio d’ore lo girerete tranquillamente scattando un sacco di foto e fermandovi a mangiare, pertanto potreste unire la visita con altre attività in zona come il Monte Fuji (intendo fino alla Quinta stazione, non a scalata che è possibile solo in estate), il parco divertimenti FujiQ o visitare la regione dei Cinque Laghi.
Ci sono anche molte escursioni organizzate che oltre al festival includono anche la visita di altre destinazioni nella regione dei cinque laghi, tra le tante vi segnalo l’escursione al Fuji Shibazakura Festival di GetYourGuide che vi porterà a anche a visitare una delle grotte del Fuji, la Quinta Stazione ed un tradizionale villaggio giapponese, il tutto con audioguida anche in Italiano.

L’ingresso al Fuji Shibazakura Festival costa 600yen.

Come arrivare

Da Tokyo ci sono solamente due autobus speciali ogni giorno che dalla stazione degli autobus di Shinjuku (South Exit, dall’altro lato della strada rispetto ai treni) che portano direttamente all’entrata del Festival al costo di 2200yen a tratta.
Però vanno prenotati in anticipo perchè i posti si esauriscono molto velocemente. E’ possibile prenotarli recandosi alla biglietteria nei giorni precedenti o anche tramite il sito Highwaybus.

Se non trovate posto su questo autobus diretto, non disperate.
Ci sono numerosi autobus autostradali per la stazione Kawaguchiko, sia da Shinjuku che da Tokyo Station. Da Shunjuku il costo è 1750yen a tratta. Anche questi è possibile prenotarli oppure recarsi in stazione il giorno stesso, ci si mette in lista d’attesa e si aspetta il primo autobus libero. Le partenze sono molto frequenti, io ed altre 10 persone siamo riuscite a salire subito sul primo autobus in partenza anche senza prenotazione. Il tragitto è di circa 1 ora e mezza.

E’ possibile raggiungere Kawaguchiko anche in treno, ma questa opzione è più lenta e costosa (e solamente una parte coperta dal JRPass), pertanto non la consiglio.

Dalla stazione di Kawaguchiko c’è poi la navetta che al costo di 2000yen (a/r e ticket d’entrata) vi porterà al festival in poco meno di un’oretta. Questa navetta non è prenotabile in anticipo, pertanto potreste dover affrontare una lunga coda, sia per i biglietti che poi per la navetta. Portate pazienza ed una bottiglietta d’acqua 😉 ne varrà la pena poi!

Vuoi scoprire altre meraviglie del Giappone? Allora seguimi anche su Facebook!