Se siete alla ricerca di un’escursione da Tokyo insolita e amate camminare nella natura, Nokogiriyama nella prefettura di Chiba è quello che fa per voi.

Il Monte Nokogiri è in realtà poco più di 300 metri, è conosciuto per la sua forma e le sue sporgenze rocciose che ricordano una sega (nokogiri, appunto), ma è anche il luogo dove si uno dei più grandi Buddha del Giappone (dovrebbe essere il più grande seduto, ma i giapponesi classificano sempre lo cose in modo che ogni cosa sia “la più qualcosa”….).

L’escursione a Nokogiriyama può essere fata come gita in giornata da Tokyo, ma può anche essere una tappa di un tour nella penisola di Boso, una zona poco promossa ma ricca di natura, sia come montagna che come mare.

Escursione a Nokogiriyama

Come spesso succede nelle montagne giapponesi, ci sono gradini ovunque. Diversi sentieri si snodano sul monte Nokogiri, quasi tutti composti da scale di terra battuta, perciò anche se per salirci si prende la funivia, per vedere le bellezze di Nokogiriyama dovrete scarpinare un bel po’, preparatevi quindi a faticare e munitevi di scarpe comode, acqua e salvietta asciuga-sudore. Il percorso però è ombreggiato, immerso nella vegetazione e con diverse statue Jizo lungo il percorso (molte sono state riparate dopo essere state decapitate dal movimento anti-buddhista del periodo della restaurazione Meiji). Un luogo sicuramente mistico, dove si trova anche il centro del Nihonji Temple non accessibile al pubblico, dove i monaci buddhisti vengono a studiare.

Tra la stazione di Hama-Kanaya e la funivia che porta sul Monte Nokogiri c’è anche il porto dove arrivano i traghetti da Kurihama, prefetura di Kanagawa e consiglio di fermarsi a mangiare dell’ottimo pesce fresco, in particolare il sugarello (鯵, aji) pescato abbondantemente in questa zona.
L’ingresso a Nokogiriyama costa 600 yen ed è possibile accedervi dalle 8.00 alle 17.00

Ishidaibutsu

L’attrazione principale del Nihonji Temple e del Monte Nokogiri, è una statua di Buddha di 31 metri scavata nella roccia.
Questo Buddha è relativamente recente, essendo stato costruito nel 1780 ed è il più grande Buddha seduto del Giappone.

Hyaku-Shaku Kannon

Altra statua scolpita nella roccia, di 30 metri di altezza, questa statua di Kannon del 1966 è stata dedicata a coloro che sono morti durante la Seconda Guerra Mondiale, ed è anche considerata protettrice dei trasporti. Si trova sullo stesso lato della montagna della terrazza panoramica e da qui potete vedere distintamente la forma dello sperone roccioso.

Terrazza panoramica Jugoku Nozoki

Belvedere sulla valle dell’inferno“, questo il nome di questo sperone di roccia che sporge sul fianco del Monte Nokogiri, dal quale nelle giornate più limpide non si ha solo una bella vista sulla penisola di Boso a le baia di Tokyo, ma anche sul Monte Fuji all’orizzonte.

Funivia Panoramica

Dalla costa, si accede al Monte Nokogiri tramite la funivia panoramica, 950yen a/r. In 4 minuti questa funivia panoramica vi porterà alla terrazza panoramica dove si trova anche l’unico punto ristoro di Nokogiriyama, ma dovrete comunque camminare ed affrontare un bel po’ di scalini per raggiungere i vari punti di interesse del monte Nokogiri.

Come arrivare a Nokogiriyama

Se arrivate in auto, potete scegliere di parcheggiare vicino alla funivia panoramica e salire con quella, ma potete anche evitarla e parcheggiare già vicino ad uno degli ingressi. Proseguendo lungo la strada costiera, appena superata la galleria, vedrete una strada a pagamento, 1000yen parcheggio incluso, che porta al parcheggio vicino alla terrazza panoramica, ma io vi consiglio di proseguire oltre e imboccare la strada successiva che vi porterà gratuitamente al parcheggio gratuito vicino al Grande Buddha.

Arrivando invece in treno da Tokyo, la stazione più vicina è Hama-Kanaya, sulla line JR Uchibo (coperta da JR Pass), ed è raggiungibile da Tokyo in un paio d’ore, con cambio di treno a Chiba. 10 minuti di cammino e raggiungerete la Funivia Panoramica.

Nokogiriyama