Copenaghen è una città a misura d’uomo, rilassante e visitabile tranquillamente in un due giorni pieni, magari in sella ad una bicicletta! Non so se lo sapete ma Copenaghen è una città costruita intorno alle biciclette: piste ciclabili, semafori dedicati, tanti parcheggi (guai a lasciarla in posti non idonei), treni con “posto bici”,scale con canaline per far scorrere le ruote,….e se siete a piedi, state attenti a non invadere la pista ciclabile o rischiate di venire travolti!!
Per visitare Copenaghen il periodo estivo è naturalmente il più consigliato, anche per le numerose ore di luce, che d’inverno si riducono drasticamente, ma la città è piena di fascino anche in inverno.

Organizzando l’itinerario e decidendo prima cosa vedere a Copenaghen, anche se rimarrete solo un paio di giorni, riuscirete a godervi pienamente la città, dato che le principali attrazioni so concentrano nel centro.
E’ vero, Copenaghen non è proprio una meta tra le più economiche, ma con alcuni accorgimenti si riesce a visitarla con una spesa minima.

Cosa vedere a Copenaghen

L’elenco di cosa vedere a Copenaghen non è lunghissimo, ma la bellezza di questa città sta anche nel passeggiare per le sue vie e ammirare edifici e giardini, senza per forza entrare se il tempo a disposizione è poco.
Insomma, se vi organizzate bene, riuscirete tranquillamente a visitare tutte le cose principali da vedere a Copenaghen, in un paio di giorni. Se invece qualche giorno in più a disposizione, potreste fare delle escursioni nei dintorni di Copenaghen, ci sono diversi posti interessanti!

Strøget

Una via pedonale in pieno centro con tantissimi negozi e locali. Se cercate souvenir li troverete praticamente solo qui e in aeroporto. La zona è interamente pedonale, ed è un viavai continuo di persone, turisti sì, ma anche molti danesi che qua amano passeggiare con gli amici.

Rundetårn, la Torre Rotonda

La cosa particolare di questa torre è il suo pavimento in salita, non ci sono scale per salire! L’ingresso costa 40 DKK (€5,40) ed è aperta dalle 10.00 alle 18.00 (dal 21 Maggio al 20 Settembre fino alle 20.00). Personalmente, trovo il prezzo del biglietto eccessivo, potete anche evitare di salire se il tempo a disposizione è poco.

Tivoli Park

Il Parco divertimenti più famoso di Copenaghen, orari 11.00-22.00 (venerdì e sabato fino alle 24.00). Personalmente, a meno che capitiate nel periodo dell’allestimento natalizio, o siete intenzionati a salire sulle attrazioni, vi consiglio di non visitarlo..l’ingresso solo per VEDERE il parco costa 145 DKK (circa 20€), salire sulle attrazioni richiede un biglietto a parte. Sicuramente un posto instagrammabile, ma se avete solo due giorni per visitare Copenaghen, vi consiglierei di impiegare il tempo altrove.

5 posti instagrammabili a Tokyo

Nyhavn

Il famoso canale con le case colorate, antico porto della città, è un must tra le cose da vedere a Copenaghen, è la classica cartolina di Copenaghen, assolutamente da non perdere.
Lo sapete che lo scrittore Hans Christian Andersen, ha vissuto proprio qui?
Molto piacevole passeggiare lungo in Nyhavn e da qui partono anche i tour in barca sui canali, esperienza che mi è piaciuta molto e mi sento di consigliarvi assolutamente. Ci sono varie compagnie ed alcuni battelli offrono anche la guida in Italiano.

La Sirenetta

La piccola statua della Sirenetta è il simbolo ci Copenaghen. Può piacere o non piacere, ma merita una visita.
La statua è a grandezza naturale…quindi immaginate una ragazzina su uno scoglio….la statua è piccolina, nulla di imponente o di eccessivo. Se visitate Copenaghen tenendo a mente questa cosa, la apprezzerete!

Cose vedere a copenaghen: la Sirenetta

Residenze Reali Rosenborg e Amalienborg

Esite un biglietto combinato che per 125 DKK (poco più di 16€) vi permette di visitare entrambe le Residenze Reali, per le aperture verificate gli orari sul sito perchè cambiano spesso.
Potete anche solo visitarli esternamente e intorno alle 12.00 ad Amalienborg assisterete al cambio della guardia. Sappiate che se c’è la banda, significa che la Regina è nel Palazzo.
I giardini di Rosenborg invece sono un ottima passeggiata per imemrgersi nel verde della città e riposarsi un po’.

Børsen, il Palazzo della Borsa

Soffermatevi ad osservare l’edificio dove si trova la borsa di Copenaghen. Noterete sul suo tetto una particolare guglia con le code attorcigliate dei quattro draghi con in cima le corone delle tre monarchie di Danimarca, Svezia e Norvegia.

Black Diamond

Una splendida biblioteca dal design moderno, dalla forma squadrata e di colore nero che si riflette nell’acqua e riflette la luce come, appunto, un Diamante Nero. Bellissima soprattutto vista dall’acqua magari al tramonto! Naturalmente anche gli interni sono degni di nota e l’ingresso è gratuito.

Museo Nazionale Danese

Non perdetevi questo interessante museo gratuito che attraversa la storia della Danimarca e contiene anche una interessante sezione etnografica, è aperto dalle 10.00-17.00 chiuso il lunedì.
E’ anche possibile portarsi il pranzo al sacco dall’esterno e mangiarlo nell’area riservata, quindi potrebbe essere un’ottima idea per mangiare al caldo se visitate la città nel periodo invernale!

Christiania

Il luogo più particolare di tutta Copenaghen, probbailmente di tutta la Danimarca. Christiania è in pratica una “città dentro la città“. Rifugio della comunità hippy un tempo, divenuta oggi una piccola zona quasi indipendente, dove gli abitanti continuano la loro vita un po’ alternativa e stanno cercando di acquistare il terreno per veder riconosciuto il diritto di usufrutto. La particolarità di Christiania sono i suoi colori e le sue bancarelle ma soprattutto la “libertà” nella vendita di stupefacenti all’interno. All’ingresso ci sono alcuni cartelli con le norme da rispettare, soprattutto intorno alla zona di Pusher Street, come “Non Fotografare” – ” Non parlare al telefono” – “Non correre”, tuttavia non preoccupatevi, non è una zona pericolosa, anzi, è molto folkloristica. In realtà, addentrandosi nel cuori di Christiania, quello meno turistico e più vero, si riesce a percepire quell’ideale che perseguono i suoi residenti, per i quali Christiania non è il luogo della “droga libera” come molti turisti pensano, ma è una precisa filosofia di vita.

Cosa vedere a copenaghen - christiania

Mercato coperto Torvehallerne

Quando sentite un certo languorino concedetevi una pausa in questo bel mercato coperto, dove troverete diversi generi alimentari, dal pesce fresco, al cioccolato, alle gustose Kanelbullar, enormi brioches squisite! Una tappa da inserire assolutamente in un weekend a Copenaghen, dove troverete tantissime prelibatezze locali, inclusi i famosi smørrebrød, il piatto tipico danese.

 

Copenaghen in due giorni – itinerario suggetito

Primo Giorno – itinerario a piedi

Partiamo dalla Stazione Norreport, e ci dirigiamo subito verso la prima delle residenze Reali: il palazzo di Rosenborg.
Se amate i giardini, fate prima un giro all’interno del Giardino Botanico, dall’altro lato della strada rispetto a Rosenborg, dove trovate diverse piante e relativa indicazione del nome. Io ci ho pure incontrato uno scoiattolo!!
A Rosenborg potrete entrare e vedere i gioielli della corona oppure passeggiare gratuitamente per il suo bel giardino e proseguire poi in direzione Amalienborg, per assistere al cambio della guardia di mezzogiorno.
Mentre prodseguiamo verso Nyhavn, dall’altro lato del canale possiamo ammirare la Opera House con la sua architettura particolare.
Dopo la pausa pranzo,eccoci finalmente sul Nyavhn, il canale principale con le sue case colorate, le barche ormeggiate e le bandiere danesi che sventolano. Da qua partono i tour in battello tra i canali, che vi consiglio assolutamente di fare. Durano circa un’ora, alcuni offrono anche la guida in italiano e vi mostrano la città da un’altra prospettiva. Vedrete il Palazzo della Borsa, la biblioteca, il teatro dell’opera, passerete sotto ponti così bassi che li toccherete con la mano restando seduti, e farete tappa alla Sirenetta. Avrete circa 10/15 minuti, tempo per scendere, fotografarla, avvicinarvi, scattare selfie,….poi via di nuovo in battello!
Una passeggiata lungo il canale ci porterà fino al Palazzo della Borsa, da dove ritorniamo verso il centro e la zona pedonale, sulla famosa via Strøget(attenzione, se avete bici le dovrete spingere, non potete biciclettare in questa zona!) per fare un po’ di shopping, ammirare i palazzi, le vie e l’architettura del centro città, una passeggiata che ci porta fino alla Rundetaan, la torre rotonda. La particolarità della torre è che non si sale attraverso scale, ma su un pavimento liscio che si arrotola in salita. Però Copenaghen dall’alto non è un granchè, molto meglio passeggiarci attraverso o vederla dall’acqua!
Potete passeggiare ancora un po’ per le vie del grazioso centro, e se vi va potete passere una piacevole serata al Tivoli.

Secondo Giorno – itinerario in bicicletta

Per prima cosa, occorre noleggire una bicicletta: noi l’abbiamo presa al nostro ostello, ma sono molti i noleggi con un costo che si aggira intorno ai 10€al giorno. A Copenaghen è anche attivo un servizio di bike sharing del quale però non ho esperienza diretta. Iniziamo la giornata con una bella colazione abbondante al mercato coperto Torvehallerne, e poi facciamo un po’ di riscaldamento pedalando lungo “i Laghi“, bacini artificali nella zona tra le fermate della metro Norreport e Forum. All’estremità di Gyldenlovesgade, la parallela alla strada dalla quale siete arrivati,c’è una graziosa costruzione assolutamente adorabile, alla quale ho scattato un sacco di fotografie!
Ritorniamo verso il centro per raggiungere il Nationalmuseet, la cui visita gratuita ci impegnerà per un paio d’ore circa.
Un pranzo al volo, magari con dei panini acquistati al Netto, supermarket locale assolutamente consigliato, e poi via, una pedalata passando da Christiansborg, dalla Biblioteca Black Diamond (entrata gratuita, se vi va fateci una capatina e noterete come passando dalla parte moderna a quella più vecchia sembrerà di viaggiare nel tempo!) e dalla Borsa, fino ad arrivare a Christiania. Qui passeggiate in questo villaggio hippy, ma mi raccomando…portate a mano la bici e non scattate fotografie, soprattutto in zona Pusher Street.
Se avete ancora energie potete pedalare fino al Kastellet e ammirare ancora la Sirenetta, altrimenti la giornata può concludersi qua.

Se restate a Copenaghen più di due giorni, potete aggiungere al vostro itinerario delle escursioni nei dintorni di Copenaghen, ci sono davvero molte cose interessanti da vedere!!

Dove mangiare a Copenaghen spendendo poco

Copenaghen non è una città molto economica, tuttavia è possibile anche trovare locali dove mangiare bene e abbondantemente senza spendere un capitale. O comunque, potete sempre attrezzarvi con pranzi al sacco comprando panini e affettati nei market Netto, una catena di supermercati locali dove troverete anche molte specialità tipiche.
Sicuramente un piatto da mangiare a Copenaghen sono gli Smørrebrød, in sostanza delle tapas o bruschette belle grosse!

Paludan Cafè

FIOLSTRæDE 12  – zona Pedonale
Grazioso locale che serve piatti abbondanti, ma anche colazioni e drinks. Le pareti sono piene di libri e l’ambiente è molto frequentato sia dai danesi che dai numerosi ragazzi stranieri che studiano o lavorano a Copenaghen.
Con un 10/15€ vi prendete un piattone o un grosso hamburger che vi riempirà sicuramente. L’acqua è gratuita, riempite la brocca vicino al bancone e portatevela al tavolo!

Brooklyn Bar

TOLDBODGADE 3 – zona Nyhavn
Se volete mangiare ottimi Smørrebrød, tipico piatto danese che consiste in bruschette farcite di ogni ben di dio, scegliete questo locale in una travesra del Nyhavn. 3 Smorrebrod a per poco più di 15€. Secondo me, se siete un due, uno e mezzo a testa è sufficiente! Sono davvero grossi e riempiono molto!
Buoni, gustosi e in una bellissima posizione!

Mercato coperto Torvehallerne

Come detto, in questo pmercato troverete una vastissima scelta sia di prodotti freschi, ma anche come ristoranti. I prezzi variano molto, ma gironzolando tra le varie proposte, son certa troverete qualcosa che va al caso vostro ad un prezzo accettabile.

Dove dormire a Copenaghen

La zona migliore per soggiornare è nei dintorni del centro, ma comunque la città non è grandissima e al massimo vi farete una passeggiatina di un paio di chilometri, completamente pianeggianti e per nulla faticosi.
I prezzi degli hotel generalmente non sono molto economici, perciò potreste optare per una casa vacanza, su Hundredrooms trovate diverse soluzioni.
Io ho soggiornato all’ostello Sleep in Heaven, nella zona di Norrebro, a breve distanza dai laghi e dalla stazione Norreport. L’ostello dispone di dormitori da 6 letti (budget con due letti a castello da tre piani, circa 30€ o classic con tre letti a castello classici, 36€) e camere doppie/triple con bagno in comune.
Aree comuni molto carine, wifi, bagno ampio e pulito, deposito bagagli gratuito e noleggio biciclette anche di domenica (molti rent-office sono chiusi la domenica). Bar e colazione a pagamento, purtroppo non dispone di cucina, ma nelle immediate vicinanze trovate sia un 7 Eleven (aperto 24h) che l’economico supermercato Netto (8-22).

Come raggiungere Copenaghen dall’aeroporto e muoversi in città

L’aeroporto di Copenaghen è collegato al centro città attraverso la metro (piazzatevi in prima fila per sentirvi i piloti di questo treno senza conducente!!) ed il biglietto da 3 zone costa 36 DKK (circa 5€).
Una volta c’era la Klipperkort, una tessera “a zone” che consentiva un bel risparmio sul biglietto singolo..il conteggio delle zone non era semplicissimo (non sono concentriche e occorreva contare quante se ne attraversavano) presumo sia per quello che è stata ritirata…
Ora potete acquistare ticket come il City Pass (costi diversi a seconda delle zone, ma se visitate Copenaghen in due giorni, vi basta lo Small che include anche l’aeroporto) o la Copenaghen Card utile soprattutto se pensate di entrare in alcuni dei musei o attrazioni inclusi o scontati.
Personalmente però, vi consiglio di non comprare alcun abbonamento, scegliete una sistemazione in zona centrale e muovetevi un giorno a piedi, scoprendo il bellissimo centro (quasi interamente pedonale), e il giorno seguente noleggiate la bicicletta per i dintorni (o viceversa ovviamente).
Il biglietto di corsa singola vale 1 ora e mezza, quindi anche se prima prendete la metro e poi l’autobus per arrivare a destinazione, non avrete bisogno di acquistarne un altro. ATTENZIONE! Sugli autobus i biglietti li dovrete acquistare in contanti, se non ne avete usate la metro o andate a piedi!

Altre informazioni utili per visitare Copenaghen

1. In Danimarca non c’è l’Euro, ma le Corone Danesi (DKK). Il cambio è circa 1€ = 7,50 DKK.
Tuttavia, se avete intenzione di rimanere in città, non avrete necessità di cambiare valuta, potete pagare ogni cosa con carta di credito o bancomat, compresi i biglietti dei mezzi di trasporto alle casse automatiche. Magari quando entrate in un locale chiedete subito se accettano le carte italiane, ma in linea generale sono accettate ovunque.

2. La lingua ufficiale è il Danese, ma l’inglese è molto diffuso e parlato perfettamente ovunque. Trovate anche indicazioni e menù in inglese.

3. Il wifi e le prese per ricaricare sono presenti in quasi tutti i locali, mentre il wifi libero è molto difficile da trovare e molto spesso non si connette.

4. Scaricatevi l’app Rejseplanen, avrete modo di trovare il percorso migliore per arrivare a destinazione e vi verrà indicato anche il prezzo di eventuali mezzi che dovrete prendere per arrivarci.

5. Ricordate sempre che, anche per i viaggi in Europa, è consigliato fare l’assicurazione viaggio, perchè sebbene le spese mediche di base sono generalmente coperte dalla vostra tessera sanitaria italiana, event

 

uali costi aggiuntivi su cambio volo/ricoveri/rimpatri,… saranno tutti a carico vostro, mentre pagando una piccola quota assicurativa, sarà l’assicurazione a darvi supporto logistico ed occuparsi di tutto. Io consiglio HeyMondo, con il quale sono affiliata, che offre anche uno sconto del 10% ai lettori di WarmCheapTrips.

Se avete bisogno di altre informazioni il sito VisitDenmark è in italiano e davvero ben fatto!
Anche VisitCopenaghen è molto utile, ma in inglese.

**articolo aggiornato a Aprile 2022

 

Ti è piaciuto l’articolo e lo hai trovato utile? Offrimi un caffè!

Oppure supportami gratuitamente acquistando prodotti e servizi tramite i link affiliati.

Ti possono interessare anche:

Shopping consigliato: