Di motivi per visitare il Lago di Garda ce ne sono tantissimi e per visitare tutto quello che il lago di Garda ha da offrire, non basta un weekend! Ma nulla vi vieta di organizzare VARI weekend e tornare più volte a visitare questo bellissimo lago conteso tra tre regioni. Lombardia, Veneto e Trentino sono infatti bagnate dalle acque del Benaco (antico nome del Lago di Garda) e ogni area offre scorci stupendi ed attività interessanti. In questo post mi concentro soprattutto sulla sponda bresciana del Lago di Garda, che è quella che conosco meglio e dove ho passato moltissimi weekend sin dall’infanzia.

Il lago di Garda è una destinazione ideale in ogni stagione, ma vi consiglierei di evitare il periodo estivo soprattutto se viaggiate in auto (consigliata, ma volendo si riesce a visitare il Lago di Garda anche arrivando in treno e muovendosi con traghetti e bus) per il problema dei parcheggi e delle lunghe code che si vengono a formare.

Leggi anche: Cosa vedere sul Lago d’Iseo

Sul lago di Garda troverete numerose spiaggette dove rilassarsi ma anche varie attività nautiche e sportive da fare nei dintorni del lago. Poi ci sono i bellissimi paesini, primo fra tutti Sirmione, ricchi di casette colorate, porticine e fiori. Passeggiare per le vie dei paesi del Garda ti calma, ti rallegra e ti riempie il cuore di gioia, anche se capiti in una giornata uggiosa.
E poi ci sono le escursioni nei dintorni, interessanti percorsi di trekking sulle montagne circostanti ed importanti patrimoni culturali come il Vittoriale degli Italiani.

Tra Sirmione e Salò fino alla riviera dei Limoni, un weekend sul Lago di Garda

La sponda bresciana del lago di Garda è una meta perfetta per una fuga di un weekend. Terra di buon vino (ed una franciacortina come me può non apprezzare?), paesi graziosi, rocche e castelli, il giusto mix di natura, cultura ed enogastronomia.
Facilmente raggiungibile in auto, grazie all’Autostrada A4, è anche comodo da raggiungere in treno: dalla stazione di Desenzano partono poi diversi bus per raggiungere le altre località della zona.
Se avete più di un weekend a disposizione, potreste anche visitare i dintorni della zona meridionale del lago, dove si trovano tra le altre cose Solferino e San Martino della Battaglia, per chi ama la storia, e Borghetto sul Mincio ed il Parco Giardino Sigurtà per gli animi più romantici.
Ma torniamo a concentrarci sulla sponda bresciana del Lago di Garda e vediamo quali sono le località che vi consiglio di visitare in un weekend sul lago di Garda!

Visitare Sirmione, la perla del Garda

In un weekend sul Garda non può mancare una visita a Sirmione, la perla del lago di Garda. Una lingua di terra che entra nel lago, una penisola lunga e stretta, dal fascino unico. Un luogo da sempre ammirato e decantato da scrittori e poeti.
Passeggiate con calma per il suo graziosissimo centro storico che pullula di bar, negozietti e ristoranti, dove tra i sui vicoli si nasconde anche Calidarium, un negozio carinissimo di abbigliamento che sorge proprio su un calidarium romano, infatti sotto il pavimento si può vedere la struttura originale!
Da non perdere, la visita del Castello Scaligero, la Rocca difensiva completa di darsena, rifugio della flotta scaligera, che regala scorci stupendi con la sua darsena circondata da mura. E proprio all’ombra della Rocca sfilano ogni anno le splendide auto d’epoca della Mille Miglia, rendendo l’atmosfera ancora più suggestiva.
E’ possibile accedere al castello, passeggiare sul camminamento di ronda, dal quale si può ammirare la darsena, e salire sulla torre da dove si gode di una vista magnifica sul lago.
Visitabile dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 19.30 e la domenica dalle 8.30 alle 13.30, ingresso 6€.

Una passeggiata in leggera salita, appena oltre il centro storico, e si arriva ad un’altra tappa imperdibile di Sirmione: le magnifiche Grotte di Catullo. I resti di una Villa Romana che si dice essere appartenuta al poeta latino Catullo che offre una vista mozzafiato sul lago, mentre si passeggia tra antichi resti romani e ulivi secolari. Un luogo veramente suggestivo, che custodisce anche un museo che conserva frammenti degli affreschi che un tempo abbellivano la villa.
Visitabili dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 19.30 e la domenica dalle 9.00 alle 18.30 (in inverno orario ridotto), ingresso 6€

Sirmione è anche rinomata per le sue acque termali, potete beneficiarne o concedervi qualche ora di relax al Centro Termale Acquaria, ci sono diverse tariffe e trattamenti tra cui scegliere.

Le spiegge e la movida di Desenzano

Un’altra tappa da inserire in un weekend sul Lago di Garda, soprattutto per chi cerca la movida serale, è Desenzano del Garda. Anch’esso grazioso paese di lago, ve lo consiglio per le numerose spiaggette di sassi, ideali per fare un tuffo nel lago, che qua è particolarmente bello. Ci sono sia stabilimenti attrezzati con sdraio e ombrelloni, ma anche tratti accessibili liberamente.
Desenzano è ottima per trascorrere le serate estive, grazie ai diversi locali della zona.
E’ anche la meta ideale per le famiglie, ricca di servizi e strutture adatte, come il Podere Selva Capuzza, un agriturismo con appartamenti immersi nel verde, in un oasi ecologica nella quale è vietata la caccia e circondati dai vigneti. Sì, perchè Selva Capuzza è anche una cantina che produce ottimo vino, che è possibile degustare nel ristorante dell’agriturimo.
Il centro storico di Desenzano è dominato dal Castello di Desenzano, le cui mura in passato racchiudevano un piccolo borgo con la sua torre campanaria. Oggi è rimasta solo una parte delle mura e alcune torri, il mastio e l’osservatorio panoramico, dal quale si ha una splendida vista sul paese e sul lago.
Visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 e  dalle 16.30 alle 19.30, ingresso 5
 
Anche Desenzano ha la sua Villa Romana, sebbene non così famosa come quella di Sirmione. Oltre all’area archeologica è possibile visitare anche l’Antiquarium, con le sale espositive dei reperti trovati nella villa.
Visitabile dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30, ingresso 4€

Lonato, un salto nell’entroterra

Per visitare Lonato ci allontaniamo leggermente dalle rive del Garda, ma vi consiglio di inserire questa tappa nel vostro weekend sul Garda pechè la Rocca di Lonato e la Casa-Museo Ugo da Como sono un vero salto nel tempo.
Dal centro, con la cinquecentesca Cupola azzurra della Basilica di San Giovanni e la Torre Civica, si sale per la collina circondati dal verde e da graziose viuzze fino alla Rocca di Lonato una fortificazione medioevale militare. Una delle strutture difensive più grandi della Lombardia, con la sua forma “a nave” con la prua rivolta verso Brescia.
Composta da due corpi su livelli differenti, il quartiere principale più in basso con il bellissimo pozzo, e la rocchetta nella parte sopraelevata, con il camminamento di ronda dal quale si può ammirare uno splendido panorama.
La rocca ospita spesso eventi interessanti, tra cui un famoso festival floreale e uno a tema Harry Potter!
Visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30, ingresso 5€* 

Leggi anche: Visitare Brescia in un giorno

Un bel viale alberato conduce poi alla Casa-Museo del Podestà, abitata ad inizio ‘900 dal Senatore Ugo da Como, che la trasformò in una casa-museo, ricca di mobili pregiati, sculture e dipinti.
Meravigliatevi all’interno della stanza azzurra, della stanza rosa, davanti al prezioso giardino e all’incredibile biblioteca. Una collezione importantissima di volumi antichi, oltre 50.000, tra cui il più piccolo libro del mondo ed un’intera sala dedicata ai libri sulla storia di Brescia.
Visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30, ingresso 8€*
*Vi consiglio il biglietto combinato Rocca+Museo 10€

 

rocca di lonato, cosa vedere a lonato, lonato, Weekend sul Lago di Garda. lago di garda, garda, cosa vedere a brescia, cosa vedere sul garda, amazingbrescia

 

Salò e la riviera dei Limoni

Famosa soprattutto per essere stata la sede dei ministeri del governo fascista durante la Repubblica Sociale Italiana (chiamata anche appunto Repubblica di Salò), Salò è una cittadina con uno splendido ed elegante lungolago, con il Palazzo della Patria e il Palazzo del Podestà, edifici ricchi di affreschi che oggi ospitano gli uffici comunali.
Da Salò inizia anche la cosiddetta “Riviera dei Limoni“, un susseguirsi di paesi graziosi e limonaie, che insieme agli uliveti ed ai vigneti sono il fiore all’occhiello della cultura gastronomica del lago di Garda.
Salò è un po’ il salotto elegante, dove sorseggiare un aperitivo in riva al lago o concedersi una deliziosa cena alla Locanda del Benaco, con cibo di ottima qualità curato e gestito da Gianni, una persona fantastica che tiene davvero molto al suo territorio e alla cura dei dettagli e del cibo, con prodotti di qualità provenienti dal territorio del Garda.
Oltre ad essere un ottimo ristorante, la Locanda del Benaco dispone anche di camere affacciate direttamente sul Garda, una sistemazione davvero romantica!

Il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera

A chi verrebbe mai in mente di piazzare una nave in giardino? Ma a Gabriele d’Annunzio ovviamente! E questa è solo una delle tante bizzarrie che il Vate ha raccolto e posizionato in quel terreno acquistato a Gardone Riviera che è diventato poi la sua dimora. Un parco enorme con laghetti e rigagnoli, un teatro all’aperto, statue, musei e ovviamente la sua casa, la Prioria, visitabile con una visita guidata inclusa nel prezzo di ingresso e che vi consiglio caldamente per entrare nel mondo surreale del poeta stravagante, accompagnati dalla sublime ed appassionata spiegazione delle guide.
Per il Vittoriale vi servirà una mezza giornata abbondante, ma è un luogo unico, che D’Annunzio ha proprio voluto donare agli Italiani e visitarlo mi sembra il minimo!
Visitabile tutti i giorni, necessaria la prenotazione, ingresso completo con visita alla Prioria 18

 

Limone e Tremosine e le emozioni uniche dell’alto garda bresciano

Tendenzialmente, se si ha un solo weekend a disposizione, si tende a non visitare la zona dell’alto Garda bresciano, ma è proprio qui che si trovano dei luoghi assolutamente incredibili che lasciano letteralmente senza fiato.
Prima di tutto, la Ciclopedonale del Garda, inaugurata nel 2018 che parte da Limone del Garda. Una passerella sospesa sul lago, considerata la pista ciclabile più bella d’Europa e parte di un progetto che dovrebbe poi andare a coprire l’intero perimetro del Lago di Garda.
Al momento sono soltanto 2,5km che sono comunque sufficienti per riempirci gli occhi con la meraviglia della vista sul lago e sulle montagne della sponda opposta.
E poi il borgo di Tremosine, arroccato sul fianco della montagna e raggoungibile percorrendo la Strada della Forra, considerata la Strada più bella del mondo e definita da Winston Churchill l’ottava meraviglia del mondo.
6 kilometri di rupi a strapiombo, tunnel nel buio, gole e piante rampicanti, una strada meravigliosa perfetta da percorrere in moto. Dal 2020 un tratto è chiuso a causa di frane e smottamenti, ma dovrebbe riaprire per l’estate 2022.
E dopo questa meravigliosa strada per arrivarci, Tremosine offre un altro spettacolo mozzafiato: la Terrazza del Brivido. Una piattaforma di cemento sospesa nel vuoto a 350 metri d’altezza, da cui si gode una vista panoramica incredibile sul Lago di Garda. La terrazza è di proprietà dell’hotel Paradiso di Pieve di Tremosine, ma l’accesso è aperto a tutti i visitatori tutti i giorni da Febbraio a Novembre.

Ti è piaciuto l’articolo e lo hai trovato utile? Offrimi un caffè!

Oppure supportami gratuitamente acquistando prodotti e servizi tramite i link affiliati.