Kaohsiung deve assolutamente essere inclusa in un viaggio a Taiwan, è la città che più mi è piaciuta tra le tre visitate e nel prossimo viaggio ci passerò sicuramente un altro paio di giorni. Oltre che ad avere diversi punti di interesse, Kaohsiung è anche un’ottima base per spostarsi poi verso la Riserva Naturale e le Spiagge di Kenting e diverse altre destinazioni nel sud di Taiwan.

Ammetto che quando stavo organizzando il mio itinerario a Taiwan, avevo incluso la tappa a Kaohsiung principalmente perchè volevo fotografare i coloratissimi templi del Lotus Pond. Ma a Kaohsiung non solo c’è molto altro da vedere, ma è anche una città dove si respira la libertà delle serate estive in vacanza al mare. Effettivamente Kaohsiung è proprio una città di mare, e Cijin Island è la meta perfetta per un tuffo nell’oceano. Ma è proprio l’atmosfera più rilassata che si respira a entrare nel cuore e risvegliare dolci ricordi d’infanzia: il negozio-emporio che vende infradito e surgelati, formine da spiaggia ed accessori per la casa coperti da un filo di polvere, unico posto dove sono riuscita a trovare del gel disinfettante mani, nonostante nel mondo ci si apprestava a combattere il Covid-19…il che ha decisamente contribuito a farmi amare Kaohsiung ancora di più.
A Kaohsiung ho trovato anche molte più persone parlanti inglese, nonostante sia una città pressoché sconosciuta al turismo di massa (soprattutto occidentale) ed in generale l’atmosfera e le persone sono molto rilassate e più aperte rispetto a Taipei. Per clima e atmosfera mi ha ricordato un po’ Okinawa, che effettivamente è più vicina a Kaohsiung che a Tokyo!

Dome of Light - Kaohsiung

Visitare Kaohsiung, Taiwan

Ci siamo fermati a Kaohsiung 3 notti e fatto un’escursione in giornata a Tainan, ma ci si potrebbe tranquillamente fermare anche una settimana, viste le numerose proposte che Kaohsiung offre. D’altronde rimane comunque una metropoli asiatica, con grattacieli e negozi, dove concedersi anche un po’ di vita cittadina!

Anche a Kaohsiung non mancano lo street food e i night market, frequentatissimi non solo dai turisti, ma soprattutto dai local, dove gustare specialità locali a poco prezzo. I più famosi sono il Liuhe Night Market, in pieno centro e vicino alla stazione Formosa Boulevard e il Riufeng Night Market, il più grande della città, non lontano dal Lotus Pond.

Leggi anche la Top 10 delle cose da fare a Taipei

Dove dormire a Kaohiung

Noi abbiamo pernottato al J-Hotel, a poco più di 5 minuti da Kaohsiung Station, che offriva non solo colazione, ma anche snack a disposizione tutto il giorno (anche se ne abbiamo usufruito solo la prima sera, dopo essere arrivati direttamente da Taipei e aver mangiato solamente un obento in treno. Stanza piccolina, ma molto comoda con bagno nuovo e frigorifero a disposizione con acqua, thè e dolcetti. Ottimo rapporto qualità prezzo e anche lavanderia a gettoni con detersivo free, servizio di noleggio biciclette e comodo minimarket fornito di tutto a 20 metri. Prezzo 2.553 TWD per tre notti.
La posizione però non la consiglio molto, più che nei pressi di Kaohsiung Station consiglio di stare vicino a Formosa Boulevard (che comunque dal J-Hotel dista meno di una mezz’ora a piedi) o anche zona Zuoying, specialmente se prevedete molti spostamenti fuori dal centro città.
Un’altra zona che passeggiandoci mi è piaciuta molto, è la zona del porto dove tra l’altro c’è anche un City Suites Hotel, catena che ho utilizzato ed apprezzato molto a Taipei.

Pier-2 Kaohsiung

 

Cosa vedere a Kaohsiung

Lotus Pond

Decisamente il motivo per cui inizialmente avevo inserito Kaohsiung come tappa imperdibile del mio itinerario a Taiwan, il Lotus Pond è decisamente uno dei posti più instagrammabili di Taiwan. Un laghetto artificiale circondato da templi assolutamente kitsch e coloratissimi. Un luogo creato appositamente per il turismo, ma sfido chiunque a non rimanere a bocca aperta davanti a questo tripudio di colore ed esagerazione, perfettamente integrato con la tradizione dei templi. Un luogo imperdibile a Kaohsiung, da ammirare sia di giorno che al tramonto, quando i colori dei templi risplendono nella luce magica della golden hour. Credetemi, passerete al Lotus Pond diverso tempo, intenti a scattare mille fotografie a questo angolo incredibile, più simile ad un luna park che ad un luogo sacro!

Il tempio più famoso è sicuramente il Dragon & Tiger Pagoda: due pagode di sette piani avvolte rispettivamente da un dragone e da una tigre, dove entrando nella bocca del drago per uscire da quella della tigre, si trasforma la sfortuna in fortuna.

Sempre sul lago, nelle immediate vicinanze sorge invece lo Spring and Autumn Pavillon, con un altro dragone ed uno stagnetto con moltissime tartarughe, mentre poco più avanti la gigante statua di un dio Taoista troneggia nel Zuoying Yuandi Temple. Ma non guardate solo verso il lago, anche dal lato opposto della strada ci sono diversi templi coloratissimi, sebbene più sobri rispetto a quelli nello specchio d’acqua. All’estremità settentrionale del lago, circondato da un piacevole parco, si trova anche il Confucius Temple di Kaohsiung, più sobrio e piccolo del Confucius Temple di Taipei.

Lotus Pond - Kaohsiung, Taiwan

 

Love River

Il Love River è il fiume che attraversa Kaohsiung da nord a sud per 15 km  Ci sono alcuni punti panoramici dove fare romantiche passeggiate ed è anche possibile fare un giro in barca. Moltissimi ristorantini con tavolini all’aperto rendono piacevolissimo trascorrere un pomeriggio od una serata qui.
La zona più fotogenica è nei pressi dell’Ambassador Hotel, dove la sera si svolge uno spettacolo di fontane danzanti.

Monastero Fo Guang Shan e Buddha Museum

Un Buddha dorato alto 26 metri, un complesso con diverse esposizioni, templi e giardini, ma anche università ed abitazioni dei volontari. Il Monastero Fo Guang Shan è il tempio buddhista più grande di Taiwan e sede del Buddhismo Umanistico, fondato da Hising Yun e che dedito soprattutto al rispetto dell’ambiente e del prossimo. Un luogo dove si respira pace, dove sentirete le vostre energie riequilibrarsi e una grande positività vi riempirà il cuore. La parte del Museo è composta da un grande cortile costeggiato da pagode contenenti shop, pannelli informativi ed esposizioni sul buddismo umanistico, al culmine poi la grande statua di Buddha vi attende serafica.
L’intero complesso è completamente gratuito, inclusi i vari musei nelle varie sezioni e se interessati potete prendere gratuitamente un libro su questa dottrina, scritto dal fondatore e disponibile in diverse lingue, tra cui l’inglese.
Ci sono diversi ristoranti è tea house, quasi tutti offrono pasti vegetariani, come da dottrina buddista. Per maggiori informazioni, vi rimando all’ottimo sito del Fo Guang Shan Buddha Museum.
Oltre all’area museale, si può circolare liberamente anche nell’area del monastero vero e proprio, che oltre a diversi templi e zone di preghiera con altre statue, comprende anche diversi edifici per le attività e la vita dei volontari. Per chi fosse interessato, è anche possibile pernottare in uno dei dormitori o partecipare a periodi di volontariato.
Il Monastero Fo Guang Shan richiede una mezza giornata abbondante e si trova a 40 minuti di autobus dalla stazione di Xin Zuoying. Il bus costa 180 TWD, ma ci sono spesso anche taxi condivisi al costo di 200 TWD, noi l’abbiamo preso al ritorno per non dover aspettare il bus quasi un’ora e ci siamo trovati benissimo, avendolo solo per noi!

Kaohsiung Fo Guang Shan

Pier-2 Art Center

Per gli amanti della street art Taiwan è una destinazione ricca di stimoli e luoghi interessanti dedicati a questo tipo di arte. Io non ne vado pazza, lo ammetto, ma sono passata dal Pier-2 di Kaohsiung per raggiungere il porto e non posso che confermare che è una zona che merita una visita, una tappa decisamente imperdibile se siete degli appassionati. Una ex zona industriale abbandonata, occupata dagli artisti ed infine trasformata in un’area dedicata all’arte, ricca di murales, sculture ed installazioni artistiche.

Cijin Island

Al costo di 40 TWD, in 15 minuti di traghetto dalla zona del Pier-2 si raggiunge Cijin Island, dove consiglio di noleggiare una bicicletta per 100 TWD e passare un po’ di tempo in spiaggia.
Sì perchè qui, percorrendo la via principale piena di negozietti e street food, si arriva alla spiaggia, lunghissima, dove non è raro imbattersi in surfisti.
Parte della spiaggia è balneabile, ma nella maggior parte dei tratti non è possible nuotare per via delle pericolose correnti. Inizio marzo era ancora leggermente freschino per fare un tuffo completo e ci siamo limitati a qualche passo nell’acqua, ma già da metà marzo la stagione balneare ha inizio.
La spiaggia poi è costeggiata da un piacevole vialetto e da una pista ciclabile, tra palme e capannine dove sedersi ad ammirare l’oceano.
Anche qui, la sobrietà di Kaohsiung non manca, con la colorata Rainbow Church (non avvicinabile quando ci sono andata io) e il museo delle conchiglie con la conchiglia gigante.

Cijin Island è stata l’ultima meta del nostro viaggio a Taiwan, dove abbiamo passato l’ultima giornate prima di recuperare i bagagli e spostarci in treno veloce verso l’aeroporto di Taipei. Lì con i piedi nell’oceano e il tramonto che si avvicina, abbiamo raccolto le emozioni di questo viaggio, avvolti dalle vibrazioni positive di Kaohsiung, la città che abbiamo preferito in questo viaggio.

Kaohsiung - Cijin Island

Monkey Mountain

Come vi anticipavo, Kaohsiung meriterebbe più di un paio di giorni ed infatti non ho avuto tempo a sufficienza per visitare la Monkey Mountain, una collina appena fuori città, dove vivono i Macachi. Vivono in questo ambiente in libertà ed è facile incontrarli lungo i vari percorsi di trekking che si snodano nel verde. E’ sicuramente un’esperienza suggestiva, ma essendo che anche in Giappone si possono incontrare i macachi e ho già vissuto questa esperienza allo Snow Monkey Park, ho preferito dare la priorità ad altri punti di interesse.

Safeng Temple

Mi ero salvata la foto di questo tempio su instagram, ma poi mi sono totalmente scordata di inserirlo nell’itinerario e visitarlo! E’ uno dei templi più antichi di Kaohsiung, composto da più piani visitabili e una distesa di lanterne rosse fotografabili dai piani superiori…posto super instagrammabile, peccato essermelo persa!

Escursione a Tainan

Da Kaohsiung è possibile fare diverse escursioni, come ad esempio l’antica capitale Tainan, una città da esplorare perdendosi nei suoi vicoli tradizionali, esplorandone i templi e gli edifici storici. Assolutamente da non perdere poi la Anping Tree House, un ex magazzino abbandonato che è stato letteralmente inglobato da un albero di baniano.
Sul cosa vedere a Tainan ho scritto un post dedicato.

Cosa vedere a Tainan - Anping tree house

Come arrivare e muoversi a Kaohsiung

Kaohsiung è servita anche da un aeroporto internazionale, collegato al centro città dalla metro.

E’ anche sevita dall’alta velocità che la collega a Taipei in un paio d’ore, consiglio di acquistare in anticipo il biglietto su Klook così da risparmiare qualche dollaro.

E’ collegata poi al Parco Nazionale di Kenting da diversi bus, specialmente il comodo Kenting Express per il quale è possibile acquistare il biglietto a/r in giornata per 600 TWD.

In città poi ci si muove comodamente con i mezzi pubblici, metro, treni e bus dove è sempre possibile pagare con la Easy Card una carta prepagata da passare sui tornelli in ingresso ed in uscita e che può essere ricaricata o ai Seven Eleven o alle macchinette in stazione.
Google Maps funziona molto bene, quindi vi basterà inserire il luogo di destinazione desiderato e vi verranno mostrate con precisione le opzioni disponibili.

Inoltre ricordate di fare tappa alla stazione di Formosa Boulevard (ci passerete sicuramente essendo centrale e l’unica stazione in cui si incontrano le due linee principali), dove potrete ammirare il Dome of Light. Una cupola di vetro colorato che ha permesso a Formosa Boulevard di essere considerata una delle stazioni metropolitane più belle del mondo….parere personale: la stazione Toledo di Napoli e le varie stazioni della metro di San Pietroburgo sono per me molto più incredibili!

Guide che potrebbero esservi utili: